domenica 9 settembre 2012

SECONDO TURNO DI COPPA ITALIA
ACESE -REAL MARSICO  3  -  2
GARA SECCA AD ELIMINAZIONE DIRETTA

ACESE: Sciacca, Napoli, Tosto(dal 80°Amato), Castorina, Sinanska, Risina, Pesce(dal 91°Sgarlato), Lazzara, Marrone, Privitera, Perotti. A disposizione: Militello, Todaro, De Pasquale, Ficarotta, Battaglia. Allenatore: Caniglia Valerio.

REAL MARSICO: Iannone, Sabatino, Ciambrello, Buonocore(dal 58°Rizzo), Stoppelli, Capponi, Festa, De Risi, Reale, Olivieri, Fiengo. A disposizione: Del Pizzo, Arbia, Besh, Roberto. Allenatore: De Risi Valentina.

Ammoniti: Sinanska, Risina, Marrone, Perotti per l'Acese; Ciambriello per il Marsico

Reti: Capponi (RM), Pesce (A), Fiengo (RM), Marrone (A), Perotti (A).


Dopo il successo ottenuto agevolmente con la Ludos l'Acese, sebbene ancora incompleta per le defezioni di Allum, Caciorgna e Ficarotta per risentimenti muscolari dovute a precedenti infortuni, ha avuto ragione in extremis di un Real Marsico tosto e già sufficientemente in palla.
Le ospiti passano subito in vantaggio con un tiro dell'ex di turno, quella Capponi che non tirava mai in porta nemmeno sotto tortura. Invece in questo caso trova il tiro della domenica colpendo una traversa che deviava il pallone sul terreno che poi, per l'effetto assunto, rimbalzava all'interno della rete.
Il vantaggio durava poco perché alla fine di un'azione ficcante capitan Pesce riportava le squadre sul pareggio.
Passavano almeno venti minuti quando un tiro della Fiengo, quasi dal fondo campo, ingannava Sciacca che toccandola la deviava dove, forse non sarebbe mai andata, cioè in rete.
Il primo tempo si concludeva con il Real Marsico in vantaggio che iniziava il secondo tempo con l'intenzione di  contenere il risultato favorevole.
Bisognerà aspettare oltre il 30° del secondo tempo per vedere la Marrone avventarsi su un ghiotto pallone per ristabilire la parità.
Incassato il colpo del pareggio il Marsico si disponeva per tentare di arrivare alla lotteria dei rigori e stava per riuscirci se non fosse stato per l'intelligenza calcistica di Giulia Castorina che, ricevuto un invitante pallone, s'involava sulla fascia effettuando un preciso cross per un'attenta Perotti,  le permetteva di siglare il 3 a 2 vanificando il tentativo del Marsico di arrivare ai rigori.
Quindi partita divertente alla fine vinta, con pieno merito, dal team di casa che, vista la vittoria del Napoli, dovrà attendere il sorteggio per definire il prossimo turno. (Sempre che la DCF ci chiarisca se si dovrà giocare il 12/12/2012 oppure il 30/3/2012).

Nessun commento: