venerdì 14 novembre 2008

MODICA - ACESE 5 - 2 UNA INUTILE PASSEGGIATA

Forse qualcuno ha pensato che il solo fatto di giocare con l'ACESE ha fatto di lei una campionessa. Spero abbiano capito tutte che non è così. La prima squadra vince perché applica schemi di gioco, più o meno semplici ed ha sempre rispettato gli avversari, perché non esistono partite facili ed avversari da prendere sottogamba.


La presunzione di affrontare una squadra di serie C collaudata da un lungo stare assieme come il Modica con il pressappochismo dei campioni (di che poi?) ha dato i frutti che meritava: cinque pappine che non si incassavano da tempi immemorabili.


La prossima volta, siamo certi che ci penserete un po' prima di adottare tattiche di gioco sconsiderate e, soprattutto, ascolterete con attenzione le disposizioni della panchina.





C.F. Acese: Leonardi, Di Bella, Distefano, Musumeci, Branchina, Maggio, Castorina, Esposito (dal 46° Pavone), Barresi (dall'80° Cavallaro), Vittorio, Cerruto. A disposizione: Cirami. Allenatore: Daniela Pavone.





C.F.Modica: Cinquerrui, Parisi, Pitino, Cicero Santalena, Micciché, Arena, Scorpo, Scardaci, Sessa, Cicero, Fratantonio. A disposizione: Palermo, Savarino. Allenatore: Maggio Tiziana










BENTORNATA ASSUNTA!

La società saluta il ritorno gradito di Assunta Maria Randello sicuri che darà una valida mano per quel salto di categoria che tutti ci auguriamo.

1 commento:

biancorossa ha detto...

...ci fosse stata Pecorino Meli, penso che il risultato sarebbe stato diverso...in questa fase di campionato è davvero in forma